Fiere e chiacchere

Eccomi qui con un pò di notizie miste. Dopo aver tentennato ed essermi lamentata furiosamente perchè come al solito dovevo rinunciare a fare quello che volevo io per fare quello che volevano gli altri, ho deciso che in fin dei conti con una buona organizzazione si riesce a fare entrambe le cose. Nello specifico andare
domenica: fiera di radioamatori a Pordenone
lunedì: fiera internazionale di Birdwatching
martedì: hobby show di Modena.

La cosa è in effetti partita bene, con l’aggiunta sabato di “restyling dell’acquario” che implica

  • consigliare Carlo su quali sassi togliere e scoprire dove si annidano le bestie da cacciare (ricci, orecchie di san piero troppo cresciute, oloturie…tutte specie che stanno ormai strette nell’acquario)
  • trasportare Carlo (iper nervoso) al mare, dove liberare le bestie “paria” e buttare i sassi in mare
  • zompettare sulla spiaggia in cerca di possibili nuovi inquilini, conchiglie adatte ai paguri ormai stra-cresciuti e altre amenità (nello specifico uova di seppia) mentre lui sguazza in mare alla ricerca di sassi adatti (algosi) ed eventualmente un pesce
  • trasportare di gran carriera Carlo e taniche di acqua, bestie, sassi a casa, con regolare slavazzamento della macchina con (ahimè) acqua salata
  • osservarlo mentre sistema i sassi gocciando acqua, stando a debita distanza per evitare di “intrigare”

Alla fine di tutto questo l’acqua è bello verde, il mio sedile della macchina è bello sporco, e Carlo è stressato ma soddisfatto. Ha poi rallegrato la giornata un signore a Grignano di circa 50 anni con costume perizoma nero e cuffie in testa che cantava a squarciagola “Partirò” di Bocelli. Intonato da paura, era davvero simpatico e, una volta tanto, anticonformista in modo buono :-) Per la cronaca ci sono circa 15 fiocchi rosa-azzurri sui nostri acquari marini, sono nati gli avanotti dalle uova raccolte sulla battigia a Muggia (chissà di cosa sono…)
Dicevo che dopo questo sabato interessante siamo partiti la domenica all’alba per Pordenone con Nicola (mio nipote). Il tardo pomeriggio li ho abbandonati in stazione e mi sono diretta a Ferrara dagli zii (dove sono ancora) e lunedì sono andata a Comacchio alla fiera di Birdwatching. Ma oggi non ce l’ho fatta ad andare anche a Modena, un po’ per i chilometri (sono un pò stufa dopo TS-Pordenone Pordenone-Ferrara Ferrara-Comacchio Comacchio-Ferrara e domani Ferrara-Trieste) un po’ per la paura della mega fila del rientro dalle ferie. Qualcuno è stato a Modena e mi fa morire di invidia??

E dopo ciò, mentre aspetto che pubblichino i vincitori di Whiplash (ci sono alcuni nuovi tutorial bellissimi, ma già aver partecipato mi fa piacere) vi indirizzo ad alcuni links simpatici

  • Porta matite o pennarelli o pastelli. Divertentissimo per bimbi piccoli che li possono infilare e sfilare dai loro buchi. E una gran bella spiegazione, voterei questo per il Whiplash io
  • e per finire, il sito di All people quilt, con filmati su come realizzare vari oggetti legati al patchwork

Domani rientro, con zompettio di passaggio da Giesse e giro da qualche parte, sono indecisa tra Ikea o altro…

Powered by ScribeFire.

Porta cose

Buffo titolo, ma non so tradurre altrimenti “cozy”. Su Whipup il nuovo concorso raccoglie tutorials o oggetti appunto per “portare cose” di tutti i generi. Ci sono ancora alcuni giorni per aderire al concorso, e se riesco a farmi venire un idea originale provo a partecipare, nonostante il primo tentativo non sia stato molto incoraggiante ;-)
Ma intanto ecco la lista delle adesioni più belle fino ad oggi.