creazioni delle bambine (aka Non chiamateli lavoretti)

Continuando la mia campagna per l’abolizione del termine “lavoretti” (a breve un bel logo da poter pubblicare sui vostri blog) vi voglio mostrare gli oggetti che le bambine hanno realizzato in oratorio per la vendita di Natale. I fondi servivano per continuare a sostenere un’adozione a distanza in favore di una bambina in Thailandia, e posso dirvi che le bambine erano molto orgogliose di esser riuscite a raccogliere proprio la cifra necessaria.

Molti dei modelli venivano da internet, come questa spilla a farfalla poi trasformata in gufo.

IMG_1606.JPG

I famosi e stravisti contenitori a cestino (tanto famosi che non ne trovo più il link, argh)

IMG_1604.JPG

I fiori di stoffa (qui, ma anche qui)

IMG_1649.JPG

E ancora porta forbici, strofinacci con appliquè, portafoglini, borse, cuscini, gufetti…

IMG_1651.JPG IMG_1646.JPG IMG_1650.JPG

Bookmark the permalink.

4 Responses to creazioni delle bambine (aka Non chiamateli lavoretti)

  1. apaolal says:

    ok.. ok.. niente lavoretti.. anche perche’ qui si tratta di lavoroni…
    e quanti…
    ciao bella :-)

  2. Finalmente qualcuno che si indigna quando qualcuno parla di lavoretti!!!!!!!Io ODIO sentir pronunciare quel termine accompagnato immancabilmente da un sorriso indulgente che ti fa venir voglia di non rivolgere mai più la parola a chi l’ha pronunciato!!!!Seguirò il tuo blog d’ora in po! Voresti visitare il mio? Ciao

  3. LauraGDS says:

    anch’io voglio contribuire all’abolizione del termine “lavoretti”!!!

  4. Stella says:

    grazie per i link!! i cestinisono forse questi ??

    http://filo-so-pia.blogspot.com/search/label/cestini%20di%20stoffa

    ciao da una concittadina!!
    :)
    Stella

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>