Patchwork gizmos

No, non si parla dei Gremlins, film che ho amato moltissimo e che, devo confessare, mi aveva anche terrorizzato a suo tempo. Quando era uscito ero abbastanza piccola e dopo aver visto il film al cinema mia mamma mi aveva comprato una bellissima felpa con l’orologio, gizmo e la scritto “don’t eat after midnight”. L’orologio era fosforescente (una novità per il periodo, pensa te quanti anni ho già accumulato) e mi ricordo benissimo la notte dopo il cinema mentre a letto vedevo quell’orologio fosforescente…
Bene, passiamo avanti dai ricordi infantili e dalla battuta “Gizmo, caca!” che pronunciava Stripe e che divenne un tormentone. I gizmos sono gadget utili per uno specifico scopo, nel nostro caso detti anche quilting notions. Stavolta ve ne propongo qualcuno visto sui vari shop online. Magari anche con la hall of in-fame.

201108181032.jpg

Di oggetti davvero utili non ne ho trovati; di alcune di queste non sento la mancanza, ma magari hanno un loro perché.

  • Bobbin buddies, per evitare che le bobine si srotolino ovunque
    201108182306.jpg  
  • Itty bowl magnetic pin keeper. Carina quanto inutile, direi.
    201108182308.jpg  
  • Sidewinder. Per fare le bobine senza dover sfilare la macchina. Ammetto che questa un po’ mi invoglia, ma 35$ non glielo dò ;) E in ogni caso non funzionerebbe con le bobine di una delle mie macchine, quindi niet.
    201108182312.jpg  
  • Invece dei guanti per quiltatura con i pallini gommosetti, delle fasce più semplici da indossare. Sempre mah.
    201108182315.jpg  

Cose decisamente inutili (e in alcuni casi costosissime!)

  • Medaglia di legno: Binding buddy. Una specie di grosso rocchetto su cui arrotolare il binding già pronto da utilizzare. 8$, mah.
    201108182310.jpg  
  • Terzo posto:
    Quick cut thread cutter. Una banale lametta su cui tagliare i fili senza estrarre le forbici. Piedini gommati e tutto per quasi 15$. O la versione Gypsy cutting gizmo, a 14$ ma un bel violetto :)
    201108182252.jpg 201108182314.jpg
  • Secondo posto:
    Pintastic automatic pin dispenser. Believe it or not è un’ingombrante macchina che usa 4 batterie still per fornirti un singolo spillo alla volta. E pensate, potete usare sia spilli con la testa in vetro che spilli semplici. E ve la portate a casa (per occuparvi mezzo tavolo) a soli 50$.
    201108182302.jpg  
  • Il vincitore (ma forse andava a parimerito con il precedente) SNIP ITS. Un contenitore di legno dove buttare i fili tagliati. 16$ per un blocchetto di legno bucato ma con la scritta davanti…
    201108182255.jpg  

Tagged . Bookmark the permalink.

6 Responses to Patchwork gizmos

  1. franca says:

    Per quanto mi riguarda il vincitore assoluto è : sputaspilli a batteria :-D
    . Il bobinatore mi piace perchè dopo anni e anni che uso la macchina da cucire non ho imparato a prepararmi le bobine in anticipo :-/. La cosa interessante sarebbe conoscere chi li ha progettati . Un abbraccio

  2. Natascha says:

    16$ per quel pezzo di legno!?!? VINCE assolutamente per l’inutilità insulsa, anche se non è la più costosa..

    ma dove le hai trovate ste cose?!?!?!!?

  3. Gaya says:

    Concordo, tra gli spilli e il porta fili ero indecisa! Pensa, vengono tutti da due email di consigli sui nuovi gadget per l’autunno, e sono tutti veri, se cliccate sulle foto aprite le pagine dove (brrrr) acquistarli :)

  4. Eleonora says:

    La palma d´oro dell´inutilitá la vince sicuramente il pota fili! Per quanto riguarda l´automatic pin dispenser, il quick cut thread cutter e le fasce da quiltatura mi sembra invece siano utili strumenti per persone che hanno difficoltá nell´uso delle mani, ma non vogliono perdere il piacere di dedicarsi ai propri hobbies. :)
    Comunque tu coi tuoi link sei sempre una grande! Bacio.

  5. Eleonora says:

    ahhhh… era “porta fili”, ovviamente!! :)

  6. Gaya says:

    Il quick cut thread cutter è un POTA fili in effetti :) baci!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>