Links della domenica

Una borsetta carina (chiamata Borsa Troppo Semplice!)

201202211004.jpg

Busta porta lavagnetta (o ipad, o kindle, o quel che vuoi)

201202211013.jpg

Borsa semplice con fiore

201202211044.jpg

Borsa a croce

201202211045.jpg

Borsa base senza fodera

Valigetta simpatica

201202211050.jpg

Borsa reversibile

201202211117.jpg

Tagged . Bookmark the permalink.

9 Responses to Links della domenica

  1. Paty says:

    mamma mia quante belle borse!!! La prima e l’ultima sono per me le più carine.
    baci e fusa
    Paty

  2. rosy69 says:

    Ciao, Gaya
    ti ho già scritto un commento giorni fa, non so se ricordi….volevo, se ti è possibile, avere informazioni su come realizzare la borsa con i laccetti rossi e bianchi….vorrei realizzarne una per i teli mare…..spero di non chiedere troppo!!! sei grande, i tuoi tutorial mi sono stati estremamente utili…il tuo sito è formidabile per chi ha veramente voglia di capirci qualcosa con il cucito.
    baci Rosy

  3. Luisa says:

    ciao,grazie che condividi con noi queste bellissime borse,seguo sempre i tuoi post con piacere,luisa

  4. Gaya says:

    Ciao Rosy,
    Scusa mi è sfuggito e proprio non capisco quale sia la borsa con i laccetti bianchi e rossi, mi dai una dritta? Scusami!

  5. rosy69 says:

    Ciao Gaya,
    sono Rosy la borsa in questione è color crema, con degli inserti orizzontali in cotone a quadretti bianchi e rossi, “valigetta simpatica”…ho seguito il link e guardato le spiegazioni…..ma non sembrano affatto chiare, almeno per me!!!!
    ti volevo raccontare che dopo aver trovato il tuo blog ho deciso di acquistare una macchina da cucire nuova fiammante, rispetto alla mia necchi type 504 che ormai di guerre ne aveva viste davvero tantissime, passata a me da una vecchia zia…insieme alla necchi, in corredo è arrivata anche una macchina per maglieria mai usata dalla suddetta zia che invece oggi vive una nuova vita tra le mie mani….la borsetta con la proboscide, che hai pubblicato qualche settimana fa l’ho realizzata propio con la macchina per la maglieria…non sono bravissima essendo alle prime armi ma sicuramente testarda…..ti scrivo da un paesino vicino L’Aquila che sicuramente conoscerai dato che ho iniziato a leggerti dopo il terremoto e seguito su web il tuo interesse per la Nostra situazione…sai ciò che in pochi sano però è che il vero terremoto lo stiamo vivendo ora!!!! bando ai sentimentalismi…mi da una gran gioia ascoltarti e visitare tutte le mattine il sito mi aiuta a non pensare…grazie ancora e scusa per le chiacchiere….ho una carissima amca a Trieste che ti assomiglia molto nella verve…baci
    Rosy

  6. Gaya says:

    Ciao Rosy,
    era stato un bel progetto quello dei quilts per i bambini in Abruzzo, speravo di venir contattata da chi ha ricevuto il mio ma non è successo, peccato mi sarebbe piaciuto dare un viso al destinatario. Posso solo immaginare che i vostri problemi siano lungi dall’essere risolti, sono davvero situazioni da cui è difficile rialzarsi, l’ho visto anche qui in Friuli dopo il terremoto del 1976.
    La borsa a cui ti riferisci l’ho guardata meglio e non mi pare tanto male come spiegazioni, praticamente crea una striscia imbottita con manici e tasche già applicate che è l’esterno, e va da fronte a retro. A quella fa i famosi boxer corners (li mostravo anche in un video, quello del porta oggetti appeso) e ci infila la fodera realizzata con la stessa tecnica. Se segui bene le foto dovresti cavartela. Se ci sono dettagli specifici in cui ti perdi fammi sapere che ci guardo con più attenzione. Un abbraccio!

  7. rosy69 says:

    grazie Gaya,
    ho guardato meglio le spiegazioni ed effettivamente ho anche capito dove mi confondevo….
    per quanto riguarda il quilt che hai inviato sarà pressochè impossibile risalire al destinatario/a perchè se lo hai inviato tramite un’associazione, una fondazione o similare sarà “magicamente” sparito come tante delle offerte, donazioni e altro….nessuna polemica a riguardo…solo estremo realismo….poi se vuoi farmi sapere come li avete inviati posso tramite le varie onlus che sono presenti in loco provare a dare un volto a chi sta godendo del tuo sicuramente splendido lavoro…
    …per quanto riguarda le boxer corners ne ho già realizzate almeno 4 tra cui una imbottita per portarmi dietro i piccoli lavori che realizzo con in corredo anche aghi, piedini, taglierine e filati vari. se hai un altro modo per ricevere foto oltre all’outlook, mi pare si scriva così, fammi sapere te le invio volentieri….al contrario di te con l’inglese me la cavo malaccio…..
    grazie per aver risposto…un bacio da Onna……Rosy

  8. Gaya says:

    Ciao Rosy,
    no i quilts sono stati consegnati a mano dall’organizzatrice ai bimbi delle elementari proprio di Onna, guarda che coincidenza. Conosco Roberta che si è occupata di tutto e sono certa che siano arrivati tutti 104 a destinazione, mi spiace di sentire che non è così per tanti altri aiuti che sono stati mandati da voi. Più passa il tempo e più tendo a fidarmi solo delle piccole associazioni-gruppi di volontari che fanno un lavoro diretto. Se ti interessa Roberta ne parlava qui
    http://simplyninepatch.blogspot.com/2009/12/onna-town-that-is-no-moreonna-il-paese.html
    Puoi spedirmi qualsiasi dimensione di file su borsedigaya@gmail.com sono sempre felicissima di guardare foto di lavori realizzati anche un pochino grazie ai miei tutorial. Un abbraccio!

  9. rosy69 says:

    Gaya, il mondo è davvero piccolo……se hai una foto del tuo quilt, mandamela e vedrò di rintracciare il piccolo/a beneficiaria…..Onna è un paesino di pochissime anime, che ha sperimentato il vero disastro perdendo durante il sisma 44 anime tra cui purtroppo tanti giovani e bambini anche piccolissimi….io che di anni ne ho 42, ma nel profondo solo 12, ho visto lo sgretolarsi dei miei ricordi in una nuvola di polvere …in tanti hanno perso amici, figli, genitori, ma sai l’aiuto quello vero quello che abbiamo sentito piu’ intensamente è stato propio quello delle persone come voi che hanno intrapreso un viaggio dirigendosi nel “nulla” e sono venuti a bussare alle nostre porte…trentino, canada, sono arrivati da noi con pacchi in mano e hanno lasciato anche un pò del loro amore uscendo dalle nostre “casette”…le istituzioni a riguardo si sono riempite la bocca di belle parole e anche le tasche alle nostre spalle…sarei felice una volta trovato il quilt che pensassi di raggiungerci e magari respirare l’aria frizzante della primavera che qui esplode in modo magico e magnifico….se ti va scrivimi….roselladefelice@libero.it……..

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>