Olympic mug rug!

IMG_5678.jpg

Da sempre sono un’accanita fan dei Giochi Olimpici, e quest’anno che si svolgevano nel mio stesso fuso orario me li sto godendo davvero. Mi è venuto in mente che un Mug rug con i cerchi olimpici sarebbe stato delizioso, ma non avevo alcuna voglia di tagliare tondi e cerchi a mano, quindi ho messo in campo la mia big shot. Il divertente è stato inventare un modo per centrare i tondi e tagliare dei cerchi uniformi. Ora vi spiego come ho fatto io.

I’ve always loved the Olympic games, and this time they are finally in my same time zone so I had the opportunity to watch a lot of events, sipping (COLD) tea or other beverages. And I thought that a mug rug would have been a perfect complement, with the Olympic rings on a white backgorund. Obvioulsy I had non intention on cutting circles and rings by hand, so I used my big shot and it worked just fine. This is how I’ve done!


DSC_3478.jpg

In primo luogo stiriamo dietro alle stoffe prescelte (il tassativo rosso, nero, blu, giallo e verde in rappresentanza dei continenti) la fliselina biadesiva. I miei cerchi sono di 2” 1/2, e ho tagliato dei quadrati di circa 3” per essere sicura di un taglio pulito.
Un passaggio di sizzix con la fustella 656333 e ho tagliato i miei 5 tondi olimpici di 2” 1/2 (se volete un risultato finito più piccolo ovviamente sfruttate i cerchi minori).

First I’ve cut a 3″ square from every fabric (black, blue, green, yellow and red, to represent the continents) and backed it with fusible web. I used the sizzix 656333 die, and chose the biggest circle (2″ 1/2). Then with just one cut I had my 5 circles.
DSC_3460.JPG
DSC_3461.jpg

Poi il trucco era di riuscire a centrare i tondi già tagliati sulla forma di diametro inferiore (2”). Per far questo ho trovato il centro della forma usando un cerchio già talgliato da 2”, ripiegandolo in 4 e poggiandolo sul diametro. Il centro è indicato dalla punta del nostro quarto di cerchio. Io ho segnato con il pennarello il centro per futuri usi, se non volete rovinare la fustella basta segnarlo legermente con uno spillo.
Now the problem was finding the perfect center of the smaller die, and using that one to cut a ring. I used the 2″ circle and to help me find the center I folded in 4 a 2″ paper circle, and used the point to mark the center on the die. I used a marker but if you don’t want to “ruin” your die you can just use a pin for reference.
Untitled 2.jpg

Ora facciamo lo stesso con uno dei nostri tondi: pieghiamolo in 4, oppure sfruttiamo nuovamente il nostro quarto di cerchio e infiliamo uno spillo al centro. Basta sovrapporre tutti i cerchi uno sull’altro, trapassarli tutti con lo spillo e sempre con lo stesso spillo far coincidere con il punto centrale della fustella da 2”. Poggiamo con delicatezza il plexiglass e passiamo tutto nella sizzix.
Now let’s do it all again with one of the circles: you can use the quarter cirlce or just lightly fold the fabric in 4. Now that we have the center of the circles and the center of the die it’s just a matter of stabbing all of our fabric circles with a pin right thorugh the center and matching it with the one on the 2″ die.

DSC_3462.jpg DSC_3464_2.jpg

DSC_3465_2.jpg
Ed ecco 5 cerchi olimpici pronti da venir stirati! Prima di stirarli in realtà è necessario fare un taglietto nei due anelli della linea bassa, il giallo e il verde. Poi possiamo staccare la carta e disporre gli anelli con attenzione, intrecciandoli e coprendo infine il punto di giuntura sotto agli altri anelli.Un passaggio col ferro da stiro e il nostro mug rug è quasi pronto.
Now we have 5 rings, ready to be placed on our background! Just before peeling the paper and ironing I made a small cut in the yellow and green circles so I could weave them in and out the other circles. I then hid the cut under the other circles. The creases marking the center of the background are useful to align everything, but take your time because any mistake will stand out.
DSC_3468.JPG
DSC_3469.jpg
Basta sovrapporlo all’imbottitura e quiltarlo. Io ho scelto uno stippling molto fitto, ma credo che un echo quilt sarebbe stato anche più bello. Nel mio caso non ho (ancora!) quiltato i cerchi stessi, se usate un biadesivo resistente o pensate di non lavarlo non è necessario, in caso contrario potete scegliere di quiltare ognuno con il colore corrispondente, oppure usare un filato trasparente, o ancora un disegno regolare su tutto la superficie.

Now it’s time to quilt! I just sandwiched my top with some batting and chose a tight stippling. As an afterthought I maybe should have tries echo quilting. If you used a strong fusible web you can leave it like this, otherwise stipple also the rings (maybe with a matching thread?) or use a transparent thread all over. That’s it, have fun and remember to use it also after the Olympic games to remember all of our wonderful athletes.
With this post I promise I’ll try posting more frequently also in english!

DSC_3471.JPG DSC_3474.JPG


DSC_3477.jpg

Tagged , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Olympic mug rug!

  1. carol says:

    b r a v i s s i m a!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Danda says:

    Gaya, ma è bellissimo! Anche la quiltatura è super.
    Danda

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>