mi presento

Mi avete visto apparire nei vari video e su facebook, ma non mi avevano ancora presentato ufficialmente e non mi pare una cosa seria. Quindi eccomi qui per le presentazioni ufficiali: come ben vedete sono uno spettacoloso sorianino, quando mi hanno trovato avevo circa un mese ma ora sono cresciuto e dalla taglia dei miei zampetti sembra che continuerò a crescere per un bel po’.

La mia storia è uguale a quella di mille gattini come me purtroppo: ci tengono un po’ e poi ci abbandonano. Ma alcuni umani hanno un po’ più di testa e scelgono di lasciarci ai gattili o almeno vicino alle case dove potremmo avere una buona possibilità di cavarcela. L’umano che mi aveva invece ha pensato di lasciarmi vicino al casello autostradale. Una paura che non vi dico: solo soletto, con tutti quei rumori, i tir vicini vicini, la puzza di tubi di scarico e poi stava diventando buio. Io piagnucolavo ma chi vuoi che mi senta con tutto quel casino?
Ma a volte il destino ci mette il naso, o forse la mia divinità Bastet, in ogni caso proprio in quel momento passano quei due umani strani. Pensate, lei aveva un vestitino carino estivo e poi portava gli stivali di gomma! Lui aveva in mano strani retini e contenitori con acqua e piante. Beh, mi hanno sentito e mi sono venuti a cercare.
Io mica mi fidavo, ma poi ho sentito quella con il vestitino che mi prometteva latte caldo e non sono riuscito a resistere. Mi sono fatto prendere e mi hanno portato in una macchina ma stavolta stavo dentro, non fuori :)
wpid-IMG_5927-2012-10-21-22-022.jpg
Poi ho conosciuto la Pisqua, un grosso gattone bianco e nero che mi ha guardato con sospetto ma non mi ha trattato male. Mi hanno spulciato (effettivamente mi grattavano un po’ quelle bestiaccie) e dato il latte tiepido che mi avevano promesso. Poi ho trovato un sacco di posticini comodi e caldi dove dormire, ho conosciuto il mega gattone nero di nome Ciro che mi ha accolto benissimo, ho scoperto delle cose buonissime da mangiare…
wpid-IMG_6079-2012-10-21-22-022.jpgwpid-IMG_6101-2012-10-21-22-022.jpg
Quella col vestitino all’inizio diceva che mi avrebbe trovato una casa diversa, con qualcun’altra, ma poi io l’ho guardato con i miei occhini e le ho mostrato le mie zampotte fuffettose e ha ceduto, nessuno mi muove da qui ora! E poi sono indispensabile: sistemo la macchina da cucire e sono un programmatore in erba.
wpid-IMG_5974-2012-10-21-22-022.jpgwpid-DSC_4268-2012-10-21-22-022.jpg
Si, Bastet è stata proprio brava quella sera :)

Ora scusatemi ma è stancante raccontare tutta la mia storia, credo mi farò un pisolino…wpid-IMG_6099-2012-10-21-22-022.jpg
wpid-IMG_5970-2012-10-21-22-022.jpgwpid-IMG_6221-2012-10-21-22-022.jpg

Bookmark the permalink.

10 Responses to mi presento

  1. Valenigna says:

    Brava Gaya! Meno male che esistono persone come te.
    ..e poi… come si fa resistere ad una dolcezza così?!?

  2. sonora976 says:

    E’ adorabile. Io non posso tenerli, mamma non vuole… ne abbiamo persi troppi secondo lei per provare ancora … mi consolo vederdo quanto è bello il tuo :)

  3. rosanna says:

    La mia prima gatta era una soriana bellissima. L’ho trovata che era già una vecchietta e i patti con i volontari dell’ENPA era che l’avrei tenuta solo per il tempo di convalescenza post-operatoria. Tu che ne dici? Pensi che l’abbia restituita alla strada? Ormai sono passati tanti anni che è andata nel paradiso dei gatti ma mi è rimasta nel cuore la mia gatta gattosa.
    Un abbraccio
    Rosanna
    PS. Ci siamo conosciute giovedì sera quasi alla chiusura della fiera e ci siamo reicontrate all’uscita, e tu mi hai regalato una deliziosa molletta con un cuore e una stellina.

  4. Federica says:

    Mi è venuta la pelle d’oca….pur conoscendo tutta la storia…e lui è fantastico!!!!…per fortuna c’eravate voi.

  5. Minizia says:

    è una meraviglia di gattino irresistibile….

  6. Gaya says:

    Si hanno un modo per conquistarti, sembra davvero che se la studino a tavolino la strategia per “fregarti” ;)
    Mi spiace che tu non possa avere gatti Sonora, indubbiamente ti spezza il cuore quando se ne vanno ma non è paragonabile (secondo me) a quel che ti danno.
    Un bacio!

  7. Duna says:

    Il tuo dolce gattone é bellissimo come la Pisquana! Sono proprio felice che vadano d’accordo. Non si puó resistere a un musetto del genere e quello che ti danno é talmente tanto che non si puó farne a meno! Ne so qualcosa io che ne ho due dolcissime! Un bacione

  8. Anna says:

    Ciao Gaya, sfrutto questo spazio x farti i miei complimenti e per chiederti un aiutino ^_^…Non ho potuto fare a meno di notare il tuo nuovo gattino (ad essere sincera non sono una grande amante dei micini!! :P ) e quel bel quilt su cui riposava tanto beatamente.
    Vorrei tanto realizzare il top del mio quilt con quella mattonella…ma ho problemi. Se volessi fare un quilt 120*180 cm, come dovrei fare a dedurre le dimensioni della mattonella?! :S…. ti sarei grata se mi aiutassi, perchè mi sto accostando da poco a quest’ ARTE.
    Un bacio

  9. Gaya says:

    Ciao Anna,
    grazie dei complimenti :)
    Per calcolarlo ti ci vuole un po’ di matematica ma niente di esoterico. Potresti usare un foglio quadrettato per aiutarti. Prima di tutto considera i bordi e togli quella misura dal conto totale, poi pensa a quanto grande deve essere la tua mattonella e vedi quante ne stanno nella misura che ti resta. Considera un po’ di aggiustamenti alla misura finale, nel senso che è meglio avere pezzi con misure semplici da gestire e una coperta che finisce a 123*184 ad esempio che alla fine abbia le misure precise ma diventare matti con pezzi che hanno frazioni di centimetro!
    Se hai problemi fammi sapere in privato che magari ti aiuto.
    Baci

  10. I blog quite often and I genuinely appreciate your information. This great article has truly peaked my interest. I will take a note of your website and keep checking for new details about once a week. I subscribed to your RSS feed too.|

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>