Olympic mug rug!

IMG_5678.jpg

Da sempre sono un’accanita fan dei Giochi Olimpici, e quest’anno che si svolgevano nel mio stesso fuso orario me li sto godendo davvero. Mi è venuto in mente che un Mug rug con i cerchi olimpici sarebbe stato delizioso, ma non avevo alcuna voglia di tagliare tondi e cerchi a mano, quindi ho messo in campo la mia big shot. Il divertente è stato inventare un modo per centrare i tondi e tagliare dei cerchi uniformi. Ora vi spiego come ho fatto io.

I’ve always loved the Olympic games, and this time they are finally in my same time zone so I had the opportunity to watch a lot of events, sipping (COLD) tea or other beverages. And I thought that a mug rug would have been a perfect complement, with the Olympic rings on a white backgorund. Obvioulsy I had non intention on cutting circles and rings by hand, so I used my big shot and it worked just fine. This is how I’ve done!


DSC_3478.jpg

In primo luogo stiriamo dietro alle stoffe prescelte (il tassativo rosso, nero, blu, giallo e verde in rappresentanza dei continenti) la fliselina biadesiva. I miei cerchi sono di 2” 1/2, e ho tagliato dei quadrati di circa 3” per essere sicura di un taglio pulito.
Un passaggio di sizzix con la fustella 656333 e ho tagliato i miei 5 tondi olimpici di 2” 1/2 (se volete un risultato finito più piccolo ovviamente sfruttate i cerchi minori).

First I’ve cut a 3″ square from every fabric (black, blue, green, yellow and red, to represent the continents) and backed it with fusible web. I used the sizzix 656333 die, and chose the biggest circle (2″ 1/2). Then with just one cut I had my 5 circles.
DSC_3460.JPG
DSC_3461.jpg

Poi il trucco era di riuscire a centrare i tondi già tagliati sulla forma di diametro inferiore (2”). Per far questo ho trovato il centro della forma usando un cerchio già talgliato da 2”, ripiegandolo in 4 e poggiandolo sul diametro. Il centro è indicato dalla punta del nostro quarto di cerchio. Io ho segnato con il pennarello il centro per futuri usi, se non volete rovinare la fustella basta segnarlo legermente con uno spillo.
Now the problem was finding the perfect center of the smaller die, and using that one to cut a ring. I used the 2″ circle and to help me find the center I folded in 4 a 2″ paper circle, and used the point to mark the center on the die. I used a marker but if you don’t want to “ruin” your die you can just use a pin for reference.
Untitled 2.jpg

Ora facciamo lo stesso con uno dei nostri tondi: pieghiamolo in 4, oppure sfruttiamo nuovamente il nostro quarto di cerchio e infiliamo uno spillo al centro. Basta sovrapporre tutti i cerchi uno sull’altro, trapassarli tutti con lo spillo e sempre con lo stesso spillo far coincidere con il punto centrale della fustella da 2”. Poggiamo con delicatezza il plexiglass e passiamo tutto nella sizzix.
Now let’s do it all again with one of the circles: you can use the quarter cirlce or just lightly fold the fabric in 4. Now that we have the center of the circles and the center of the die it’s just a matter of stabbing all of our fabric circles with a pin right thorugh the center and matching it with the one on the 2″ die.

DSC_3462.jpg DSC_3464_2.jpg

DSC_3465_2.jpg
Ed ecco 5 cerchi olimpici pronti da venir stirati! Prima di stirarli in realtà è necessario fare un taglietto nei due anelli della linea bassa, il giallo e il verde. Poi possiamo staccare la carta e disporre gli anelli con attenzione, intrecciandoli e coprendo infine il punto di giuntura sotto agli altri anelli.Un passaggio col ferro da stiro e il nostro mug rug è quasi pronto.
Now we have 5 rings, ready to be placed on our background! Just before peeling the paper and ironing I made a small cut in the yellow and green circles so I could weave them in and out the other circles. I then hid the cut under the other circles. The creases marking the center of the background are useful to align everything, but take your time because any mistake will stand out.
DSC_3468.JPG
DSC_3469.jpg
Basta sovrapporlo all’imbottitura e quiltarlo. Io ho scelto uno stippling molto fitto, ma credo che un echo quilt sarebbe stato anche più bello. Nel mio caso non ho (ancora!) quiltato i cerchi stessi, se usate un biadesivo resistente o pensate di non lavarlo non è necessario, in caso contrario potete scegliere di quiltare ognuno con il colore corrispondente, oppure usare un filato trasparente, o ancora un disegno regolare su tutto la superficie.

Now it’s time to quilt! I just sandwiched my top with some batting and chose a tight stippling. As an afterthought I maybe should have tries echo quilting. If you used a strong fusible web you can leave it like this, otherwise stipple also the rings (maybe with a matching thread?) or use a transparent thread all over. That’s it, have fun and remember to use it also after the Olympic games to remember all of our wonderful athletes.
With this post I promise I’ll try posting more frequently also in english!

DSC_3471.JPG DSC_3474.JPG


DSC_3477.jpg

caffè!!!!!!

Lo ammetto, non bevo caffè! Questo non mi rende nè virtuosa nè salutistica, compenso con quantitativi di thè assolutamente vergognosi quindi la mia soglia d’attenzione è chimicamente regolate dalle bevande calde come per ogni caffeinomane ;)

Ma gira per il web ho visto che ci sono moltissimi modelli di tazze da thè e di teiere, molto belli o molto semplici…ma manca la classica tazzina da caffè, quella un po’ spessa con il manichetto tondo che vi serviranno in ogni bar che si rispetti. La McKenna Ryan ci è andata vicino, ma ancora la tazza secondo me ha il manico sbagliato.

201208080841.jpg

Quindi me la sono disegnata io, e il risultato è questo

IMG_5643.JPG

Questo manichetto è corretto! Ho voluto mantentenere la palette sui toni del marrone, evitando uno sfondo contrastante come avrei normalmente fatto e devo dire ch el’effetto mi piace molto. Il modello è abbastanza facile e lo trovate su craftsy come “Italian coffe cup” ovviamente. La vedo benissimo per un mug rug sofisticato, oppure se usate dei colori sgargianti (la Illy insegna) potete fare un’intero pannello con tante tazzine.

tazzinamix.jpg

Che ne dite?

Baci!

Let the music play on!!!!

Come vi dicevo su Fandominstitches è stato lanciato il concorso sulla musica.

Ieri si è concluso, e potete finalmente vedere tutti i modelli che sono stati realizzati apposta e che, come sempre, sono gratuiti e scaricabili dal sito.

Io mi sono lanciata e ho realizzato ben tre modelli di diverso genere. Per primo il cantante che da sempre considero il migliore, Michael Jackson che ha calcato le scene con pazzi di danza inediti e realizzato le canzoni più belle che ognuno lega a momenti della propria vita. Per semplificare ma renderlo inequivocabile ho scelto il simbolo con il passo di danza in punta di piedi, il toe stand.

Il modello si chiama “Who’s bad?” ed è abbastanza semplice, poche sezioni e solo alcuni punti da far coincidere nelle scarpe.
201207240826.jpg

Poi un gruppo incredibile e famosissimo, i Pink Floyd, con la copertina del loro album “Dark side of the moon”. Il disegno si prestava talmente bene che…l’abbiamo realizzato in due! Lo potete scaricare nella mia versione originale da 10″, o in quella adattata da Aaila per 5″.

201207240829.jpg

E infine in un momento di follia ho deciso di rendere omaggio alla Disney e ai film che tanto ho amato. Il mio preferito era Mary Poppins, e per rappresentarla ho scelto l’ombrello con la testa di pappagallo che la accompagna e critica a volte. Pochissime sezioni e pochi punti da far combaciare, se la realizzate con le stoffe batik rende moltissimo! Per inciso, avete mai letto i libri di P.L. Travers da cui è stato tratto il film? Sono ben 8, scritti tra il 1934 e il 1988 e sono ben più complessi della versione della Disney che ha reso Mary molto più dolce e permissiva. Se non li conoscete ve li consiglio: Mary Poppins. Ediz. integrale (Ragazzi)

201207240831.jpg

Come vi dicevo tutti i modelli sono gratuiti e basta cliccare sulle foto per scaricarli in formato pdf. Nel primo caso stampati al 100% avrete un blocco da 5″, negli altri due da 10″. Fino alla fine del mese potete votare il vostro preferito, e ovviamente se scegliete il mio non mi lamenterò ;)

Un bacio!!

Sono stata menzionata!!

Che emozione stamattina, controllando la newsletter di Craftsy che ogni domenica mostra le novità ho visto menzionato il mio modello con la fetta di torta!

Inbox (13781 messages, 88 unread).jpg

Se volete iscrivervi alla newsletter potte farlo dalla pagina delle notifiche, spuntando in basso “My craftsy newsletter”. Fanno una gran gola i “Quilting deals” ma purtroppo per ora non spediscono all’estero quindi inutile soffrire guardandoli ;)

Io scappo a fare un po’ di cose perchè nel pomeriggio devo cucire un nuovo modello da spedire a Fandom in stitches per il concorso sulla musica. Sento già le note che hanno accompagnato la mia infanzia e sono sicura che vi piacerà tantissimo!!

Qui, siamo tutti matti. Io sono matta, tu sei matta.

Quando Alice cade nella buca del coniglio gli incontri che fa sono tutti incredibili: il Brucaliffo, che fuma creando tutte le lettere dell’alfabeto, la Regina di cuori che vuole decapitarla, il leprotto bisestili (la cui passione per il thè me lo rende estremamente simpatico), ma lo stregatto ha un posto particolare nel mio cuore.

In primo luogo perché gatto, e poi per il suo sorriso enigmatico, l’ultima cosa a sparire quando saluta Alice.

E se volete realizzarlo con la stoffa, vi ho preparato il modello, che potete scariare gratuitamente da me o da fandom in stitches. Io l’ho cucito co lo sfondo nero come le pupille, ma anche su fondo di colore contrastante rende lo sguardo folle folle.

Facile facile, se lo realizzate mandatemi una foto!!

201207180830.jpg 201207180830.jpg

E ti sarai accorta che in fondo sono mezzo svanito anch’io! (Stregatto)

Quilt bestiali!

Come vi dicevo, d’estate c’è fermento nella rete :) Oggi ho scoperto questo concorso he sembra fatto apposta per me: bestie e quilt. Per partecipare bisogna pubblicare una foto della propria pelosa metà (ma può essere anche pennuta o squamata) con un quilt, e per l’altra categoria un quilt con una bestia (in questo caso qualsiasi bestiola è ammessa, basta rientri nel regno animale). Verrà fatto un mega link party e ci sono anche dei premi in palio.

Pronti a scattare? Lo sapete che i gatti con i quilt sono un must, non fatevi pregare!!

201207161850.jpg

Qui tutte le notizie, e qui i links ai partecipanti dell’anno scorso. Venghino bestiole venghino!!!